YellowScan Mapper+

YellowScan Mapper+

Prestazioni avanzate integrate in una soluzione per il rilievo LiDAR compatta e versatile

AGL altitude system precision system accuracy battery weight excl.
100m
(330ft)
2.5cm (1)
(1″)
3cm (2)
(1.2″)
1.1kg
(2.5lbs)

Perchè scegliere Mapper+

Il nuovo YellowScan Mapper+ può essere montato su una vasta gamma di piattaforme UAV grazie al suo peso ridotto

Il nuovo modello Mapper+ rappresenta il modello “Entry Level” della gamma dei sistemi LiDAR YellowScan, ma presenta caratteristiche tecniche avanzate ed assicura prestazioni elevate. YellowScan Mapper+ integra lo scanner laser Livox AVIA con una piattaforma inerziale Alplanix APX-15 UAV ed un ricevitore GNSS ad alte prestazioni, in un sistema LiDAR leggero e compatto, autonomo nel funzionamento e facile da usare. Le capacità del sistema sono comprovate da risultati stabili, ottenuti in una vasta gamma di applicazioni.

 

La piattaforma inerziale Applanix ed il sistema di navigazione GNSS

L’ impiego di un sistema di navigazione inerziale di qualità come Applanix APX-15 UAV fornisce informazioni accurate circa la posizione, la velocità e l’accelerazione del sistema, riducendo al massimo la deriva nelle strisciate. La sua integrazione ad un sistema di posizionemento GNSS di precisione assicura un risultato stabile ed accurato, comprovato da risultati di elevata qualità, senza dover fare ricorso a numerose calibrazioni pre-volo.
ll sistema prevede la fornitura del Software di post-elaborazione GNSS-INS.

Software di elaborazione CloudStation incluso

Un altro punto di forza della soluzione offerta da YellowScan Mapper+ trova riscontro nella fluidità del flusso di lavoro garantita dal Software CloudStation, fornito in dotazione al sistema LiDAR.

I moduli di CloudStation “Terrain” e “Srip Adjustment” consentono la Classificazione del terreno e la regolazione della striscia.

Supporto clienti

Supporto mondiale da parte di esperti operativi sul campo.

Calibrazione avanzata YellowScan

Migliori prestazioni dello scanner.

Versatile

Può essere utilizzato su qualsiasi UAV
Compatibile con il porto di DJI Skyport & Gremsy

Principali fattori di differenziazione

Alta densità di punti
Leggero e compatto nelle dimensioni
Altezza di volo tipica100 m

Tecnologie all’interno

Scanner laser Livox AVIA
Applanix APX-15UAV IMU

Integrazioni

Droni multirotore
Droni elicotteri
Droni ad ala fissa

Specifiche tecniche

Precisione (1) 2.5cm

Accuratezza (2) 3cm

Echi per scatto fino a 3

Lunghezza d’onda del laser 905nm

Soluzione inerziale GNSS Applanix APX-15 UAV

Campo visivo dello scanner 70,4°

Desnsità di punti al secondo oltre 240.000

Peso batteria inclusa 1.3 kg (2.9 lbs)

Peso batteria esclusa 1.1 kg (2.5 lbs)

Dimensioni L15cm x W10.4cm x H12.3cm

Autonomia 1 ora typ.

Consumo energetico Max 35 W

Temperatura di funzionamento  -20 to +40 °C

(1) La precisione, detta anche riproducibilità o ripetibilità, tiene conto della variazione nelle misurazioni successive effettuate sullo stesso bersaglio. Qui il valore di precisione è ottenuto mediando la precisione da 3 livelli di volo @60, 90 e 120m AGL. Ad ogni livello di volo, la precisione è considerata come il valore medio delle differenze assolute di elevazione tra 2 linee di volo registrate in direzioni opposte su una superficie dura di 40m² situata sul nadir.

(2) L’accuratezza è il grado di conformità di una posizione misurata al suo valore effettivo (vero). Qui il valore di accuratezza è ottenuto mediando la precisione da 3 livelli di volo @ 60, 90 e 120m AGL. Ad ogni livello di volo, l’accuratezza è considerata come il valore RMSE delle differenze di elevazione tra i target e la nuvola di punti estratta da 2 linee di volo registrate in direzioni opposte. I target di controllo sono stati posizionati all’interno di un corridoio largo 40 m, centrato lungo l’asse della linea di volo.

Batterie potenti per un’elevata autonomia di lavoro! Il sistema gode di una sua alimentazione autonoma, che non riduce l’autonomia di volo del drone. YellowScan Mapper+ viene fornito con un set di 2 batterie interne indipendenti (una, più una di ricambio), che sono certificate in tutto il mondo. 
Si tratta di batterie ad alte prestazioni che possono essere facilmente scambiate sul campo per una maggiore produttività.

Hai 3 modi diversi per alimentare il tuo YellowScan Mapper+. Puoi usare:

Skyport (su DJI M300 UAV) o porto di Gremsy
Fonte di alimentazione esterna con porta dedicata (alimentazione UAV)
La potenza propria del sistema LiDAR YellowScan Mapper+
Basta atterrare, rimuovere il primo set di batterie, sostituirlo con quello nuovo e decollare di nuovo! Il YellowScan Mapper+ ha autonomia 1h con la propria batteria.

Modulo telecamera Mapper+

Colora il tuo pointcloud utilizzando il modulo fotocamera SONY integrato.

La nostra filosofia è semplice: “basta premere il pulsante giallo”. La fotocamera è alimentata tramite Mapper+ e i suoi dati sono memorizzati su una scheda SD dedicata.

Porta il tuo sistema in uno zaino dedicato

In questo zaino hardshell con schiuma presagomata, puoi facilmente trasportare il tuo LiDAR con tutto il necessario (sistema LiDAR, software, batterie, laptop esupporti di archiviazione dati). Questo zaino ha le dimensioni di un bagaglio a mano che si adatta a qualsiasi vano aereo.

Collega il tuo sistema LiDAR YelloScan Mapper+ direttamente al tuo drone DJI M300 tramite la Skyport.

YellowScan Mapper+ può essere direttamente collegato al drone con DJI M300 tramite la Skyport, ma non solo. il sistema è flessibile e può essere facilmente adattato a numerosi tipi di sistemi UAV multirotore o ad ala fissa, oltre che ad un elicottero o ad un aeroplano leggero.

Collega il tuo sistema YellowScan Mapper+ LiDAR alla tua porta Gremsy.

YellowScan Mapper+ è anche compatibile con la porta Gremsy per un rilascio rapido e una facile integrazione su una vasta gamma di UAV.

HMI –  Data Storage – Air Flow – Dual-sensor

L’interfaccia uomo-macchina è stata pensata per essere semplice ed efficiente
Con LED che indicano lo stato del sistema LiDAR e il suo funzionamento tramite la pressione di un solo pulsante. Come al solito abbiamo seguito la filosofia YellowScan “Basta premere il pulsante giallo”.

La memorizzazione dei dati non è un problema.
Non è necessario connettersi al sistema LiDAR per raccogliere dati acquisiti. Basta rimuovere la chiavetta USB dal sistema e trasferirli sul computer. Per questo il sistema è dotato di due chievette USB; per atterrare, sostituire la chiavetta USB ed in pochi istanti effettuare un nuovo decollo senza perdite di tempo e con un nuovo dispositivo di memoria a disposizione.

La produttività nei lavori Surveying è un fattore basilare per YellowScan! Con una delle due chiavette USB in dotazione è possibile memorizzare i dati LiDAR di un lavoro della durata di 3 ore.

Nessun sistema LiDAR surriscaldato!
Abbiamo ottimizzato la gestione della temperatura con una doppia griglia di aspirazione (gestione del flusso d’aria) per una migliore aerazione del sistema. È possibile utilizzare il Mapper+ tra -20′ C/-4 º F e +40 º C/140 º F.

Desiderate lavorare con un doppio sensore?
Abbiamo progettato una nuova porta interna unica per le telecamere RGB. Tramite essa sarete in grado di collegare altri sensori che riterrete opportuni.