SenseFly eBeeX “atterra”​ in Italia

Poche settimane fa ad Interdrones a Las Vegas, SenseFly ha presentato la sua ultima stupefacente creatura, l’eBee X, che da oggi è disponibile in Italia presso il suo distributore nazionale AEMME Surveying.

Con eBee X, SenseFly ha voluto andare molto oltre al lancio di un nuovo prodotto ed ha fissato un nuovo standard nel campo dei sistemi per fotogrammetria & mapping, ridefinendo cosa é possibile ottenere oggi con un drone ad ala fissa.

Il nuovo SenseFly eBee X é stato progettato per rispondere ai bisogni più elevati degli operatori del mapping, con un incredibile incremento della qualità, efficienza e sicurezza nell’acquisizione dei dati.

Non si tratta del solito slogan pubblicitario, i numeri sono davvero impressionanti; con eBee X si raggiungono fino a 90 minuti di volo, con coperture di 500 ettari.

La più recente tecnologia dei dispositivi di alimentazione, il nuovo motore ed il nuovo design aerodinamico fanno di SenseFly eBee X un prodotto unico nel settore.

L’altro aspetto impressionante di eBee X, riguarda I nuovi payload.

Qualunque ruolo rivesta il suo utilizzatore, cartografo, topografo, architetto, “urban planner”, geologo o agronomo, eBee X puó essere dotato del sensore ideale.

SenseFly eBee X è disponibile con tre nuove camere: SenseFly S.O.D.A. 3D, SenseFly AeriaX e SenseFly Duet T. In aggiunta a ciò eBee X é compatibile con tutti i sensori e gli accessori già presenti nella gamma: SenseFly S.O.D.A., SenseFly Corridor e Parrot Sequoia.

La realizzazione di SenseFly S.O.D.A. 3D nasce dal feedback di tanti utilizzatori soddisfatti della S.O.D.A. classica, ma che erano idealmente attratti dalla possibilità di poter effettuare scatti di immagini oblique da un drone ad ala fissa. Così è stata progettata SenseFly S.O.D.A. 3D, che ruotando a destra e a sinistra di 30° permette di effettuare tre scatti per ogni acquisizione, uno nadirale e due laterali. Questo tipo approccio rende il sensore particolarmente adatto anche alle aree urbane per i rilievo delle facciate e dei dettagli architettonici, oltre che dei tetti. Tutto ciò naturalmente rende l’intero sistema molto più performante anche per la mappatura di superfici, nel cosiddetto “mapping orizzontale”, poiché con il sistema “3 scatti” si ottiene un campo visivo  molto più ampio e si riducono le linee di volo. E’ proprio con questo sistema che si ottengono i 500 ettari di copertura con un singolo volo.

SenseFly AeriaX é un sensore APS-C, con una dimensione tre volte più grande di quello della S.O.D.A. classica e con una risoluzione da 24 Megapixel.

Ciò significa che in tutte le condizioni metereologiche: nuvolosità, vento e scarsa luminosità, la camera SenseFly AeriaX fornirá immagini nitide ed altamente dettagliate, poiché i parametri di esposizione sono molto più flessibili ed adattabili ad ogni condizione di luce.

Infine è stata realizzata SenseFly Duet T, la “combination” ideale per fornire una soluzione davvero nuova, che accorpa all’interno di un unico elemento un sensore termico ed una camera digitale (SenseFly S.O.D.A. 3D entrambi ad alta risoluzione. Queste due risoluzioni sono perfettamente allineate per il link rigido che lega i due sensori, quindi atte a fornire immagini termiche di alta qualità, georeferenziate con precisione.

Tutto ciò rende SenseFly eBee X uno strumento di lavoro estremamente versatile, che con i differenti payload offre il massimo in diversi ambiti professionali.

eBee X: map without limits

Spread the love